my-PAINTINGS

Nemmeno ricordo quando ho cominciato a dipingere, ma ricordo esattamente quel giorno che mio padre tornato a casa da lavoro mi osserva disegnare e mi chiede: riusciresti a disegnarlo su un tessuto? Ero un bambino e non capivo la richiesta che però mi intrigava, così mio padre mi diede un pigiama uscito dalla produzione di quel giorno ed io ci disegnai sopra. Settimane dopo anche se non aveva più molto a che fare con il mio primo disegno, ora che era stato perfezionato da professionisti della grafica, vidi i primi pigiami uscire dalla produzione con enormi disegni sulla parte anteriore. Mi sentivo di aver contribuito a quel lavoro e forse era un po vero.

Da allora in poi i miei disegni mi hanno accompagnato nella mia crescita e nei miei viaggi. Non amavo scrivere ciò che accadeva, ma preferivo disegnare ciò che vedevo.  Ancora oggi mia madre ritrova in qualche scatola qualcuno dei miei disegni ai quali ammetto di non aver mai tenuto particolarmente.

Cosa ben diversa e stato il mio approccio alla pittura. Da subito e senza mai averlo usato prima ho scelto l’Olio. Credo che ciò che avevo letto abbia determinato la mia scelta, La materialità che ne deriva, la morbidezza e la possibilità di mescolare e rimescolare il colore per lungo tempo portando alla tonalità desiderata ha rapito la mia attenzione. Per anni non ho mai cercato un filone o un personaggio. Dipingevo qualsiasi cosa pensavo mi sarebbe piaciuto una volta ultimata.

Recentemente dopo avere apprezzato la lucentezza dello spray acrilico ho cominciato ad aggiungerlo nei miei quadri, mischiando il nobile colore ad Olio con il simbolo degli Street Artist, lo spray. Nasce così una serie di dipinti dal sotto titolo “Born Again” dove fondo le due arti con soggetti familiari come uno dei personaggi più famosi usciti dalla penna di Charles Dickens, e che rappresenta per molto il lusso ed il potere.